Starliner Boeing: previsto il lancio per stasera

La capsula Starliner della missione OFT-2 sul razzo Atlas V
La navicella spaziale Starliner OFT-2 di Boeing e il suo razzo Atlas V pronti sulla rampa di lancio il 18 maggio 2022. Credit: NASA

La capsula spaziale Starliner nell’ambito della missione OFT-2 di Boeing ed il suo vettore Atlas V partiranno per un volo test stasera 19 maggio. Il lancio dalla stazione spaziale di Cape Canaveral in Florida è previsto per le 18:54 EDT (22:54 GMT), dando il via alla missione senza equipaggio verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS) nota come Orbital Flight Test- 2 (OFT-2). Il lancio sarà trasmesso in diretta e può essere seguito sul Official NASA Broadcast sotto. La copertura televisiva inizierà alle 18:00 EDT (22:00 GMT).

La storia di Starliner

La missione OFT-2 è progettata per mostrare al cliente, la NASA, che la capsula Starliner è pronta a trasportare astronauti da e verso la Stazione Spaziale Internazionale. L’agenzia spaziale americana ha firmato un contratto con Boeing per tali servizi nel lontano 2014. Anche SpaceX ha firmato un accordo simile contemporaneamente e ne ha già lanciato quattro voli operativi con equipaggio verso l’ISS con il suo razzo Falcon 9 e la capsula Dragon.

Se OFT-2 andrà secondo i piani, Starliner arriverà Stazione Spaziale Internazionale (ISS) venerdì sera (20 maggio), poco più di 24 ore dopo il decollo. Il veicolo spaziale rimarrà agganciato al laboratorio orbitante per quattro o cinque giorni, quindi partirà e tornerà sulla Terra per un atterraggio con paracadute nel New Mexico.

Come suggerisce il nome, la missione OFT-2 è il secondo tentativo di Starliner di raggiungere la ISS senza equipaggio. La missione OFT originale, partita a dicembre 2019, terminò prematuramente dopo che la capsula è rimasta bloccata nell’orbita sbagliata, incapace di raggiungere la stazione spaziale.

Boeing ha affrontato e corretto i problemi di traiettoria orbitale ed ha preparato Starliner per il lancio su OFT-2 nell’estate del 2021. Ma i controlli pre-volo poco prima del decollo pianificato nell’estate scorsa hanno segnalato 13 guasti alle valvole del sistema di propulsione della capsula, un problema che ha richiesto circa otto mesi per la correzione.

Immagine dello Starliner sul razzo Atlas V posizionati sul pad di lancio.
Immagine dello Starliner sul razzo Atlas V posizionati sul pad di lancio. Credit: NASA

Questa volta sembra tutto a posto per un decollo puntuale, hanno affermato i funzionari della Boeing e della NASA. I controlli pre-lancio non hanno rivelato problemi con Starliner o il suo razzo Atlas V e i due sono stati posizionati sul pad di lancio. Se tutto va bene con OFT-2, gli astronauti saliranno a bordo di Starliner in un futuro non troppo lontano. Boeing e la NASA mirano a lanciare un volo di prova con equipaggio verso la ISS entro la fine dell’anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.