Blue Origin: il 20 Maggio il prossimo viaggio turistico spaziale

Il razzo New Shepard della Blue Origin
Il vettore New Shepard che la compagnia Blue Origin, di proprietà di Bezos, utilizza per portare in orbita i suoi clienti. Credit: Blue Origin

Blue Origin ha pianificato il prossimo lancio del vettore New Shepard che avrà luogo la prossima settimana (rif.), se tutto andrà secondo i piani. La compagnia aerospaziale di Jeff Bezos ha annunciato ieri che punta al 20 maggio il lancio dell’NS-21, il prossimo volo con equipaggio del suo veicolo suborbitale . 

La finestra di lancio si aprirà quel giorno alle 9:30 EDT (13:30 GMT). NS-21 trasporterà sei persone in un breve viaggio verso l’ultima frontiera: Evan Dick, Katya Echazarreta, Hamish Harding, Victor Correa Hespanha, Jaison Robinson e Victor Vescovo. I loro nomi lunedì erano stati annunciati in anticipo in un comunicato stampa che non riportava però la data del futuro lancio.

L'equipaggio della missione NS-21.
L’equipaggio della missione NS-21. Credit: Blue Origin

I primi voli

La missione della prossima settimana includerà diversi “primi voli” spaziali. Echazarreta diventerà la prima persona nata in Messico a raggiungere lo spazio. Dick invece sarà la prima persona a volare nello spazio con Blue Origin due volte. E’ stato un membro dell’equipaggio sulla NS-19, che ha volato l’11 dicembre 2021.

New Shepard è una combinazione di capsula razzo riutilizzabile progettata per trasportare persone ed esperimenti scientifici nello spazio suborbitale. I passeggeri del veicolo automatizzato possono vedere la Terra contro l’oscurità dello spazio e sperimentare alcuni minuti di assenza di gravità su voli che durano in totale da 10 a 12 minuti dal decollo all’atterraggio della capsula.

L'equipaggio della precedente missione NS-20 sperimenta l'assenza di gravità.
L’equipaggio della precedente missione NS-20 sperimenta l’assenza di gravità. Credit: Blue Origin


Blue Origin ha effettuato quattro missioni New Shepard con equipaggio fino ad oggi, tutte da luglio 2021. NS-21 è la prima in cui una celebrità non è mai stata elencata nella lista dei passeggeri. La compagnia ha anche rivelato oggi la patch della missione NS-21. La toppa è stata progettata da Dick e presenta cenni a ciascuno dei sei passeggeri.

La patch o toppa rappresentativa della missione NS-21.
La patch o toppa rappresentativa della missione NS-21. Credit: Blue Origin


La società ha al momento un unico principale rivale nel settore del turismo spaziale suborbitale: Virgin Galactic, che fa parte del Virgin Group di Richard Branson. L’aereo spaziale VSS Unity di Virgin Galactic ha quattro voli spaziali con equipaggio al suo attivo, ma non è ancora completamente operativo. Anche Virgin Galactic mira a iniziare i voli commerciali con equipaggio all’inizio del prossimo anno, dopo aver terminato i lavori di manutenzione e miglioramento sull’aereo da trasporto di Unity, il VMS Eve.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.