SpaceX riceve il via libera dal FAA

Il veicolo Super Heavy composto da Booster più Starship, sul piano di lancio orbitale. Sullo sfondo la Starbase.
Il veicolo Super Heavy composto da Booster più Starship, sul piano di lancio orbitale. Sullo sfondo la Starbase. Credit: SpaceX

La notizia che tutti stavano aspettando è finalmente arrivata. La Federal Aviation Administration (FAA) ha dato il via libera a SpaceX per continuare lo sviluppare ed i test nel sud del Texas. La revisione tanto attesa però impone una regola ferrea all’azienda di Elon Musk. La SpaceX dovrà per forza mitigare l’impatto ambientale sull’area sensibile di Boca Chica.

La revisione della FAA, chiamata valutazione ambientale programmatica (PEA), ha misurato l’impatto ambientale delle attività nella Starbase, la struttura di SpaceX vicino alla città di Brownsville. Inizialmente il PEA doveva essere rilasciato entro la fine del 2021. La FAA ha rimandato più volte la scadenza, adducendo la necessità di conferire con altre agenzie e di analizzare le migliaia di commenti pubblici presentati in risposta a una bozza di versione pubblicata a settembre 2021.

Quel lavoro è stato finalmente svolto, ha annunciato ieri la FAA tramite un comunicato stampa (rif.). I risultati ? Sono tutti più o meno buoni per la SpaceX. L’azienda può continuare il suo lavoro nella Starbase, dove attualmente si concentra sulla preparazione dell’enorme veicolo (Super Heavy) per il suo primo test di lancio orbitale. Inoltre non sarà necessario produrre la dichiarazione di impatto ambientale per il test di lancio del vettore. La SpaceX ha risposto oggi al rilascio del PEA con un  tweet celebrativo.

FAA richiama SpaceX alla salvaguardia del territorio

Ma il PEA finale non autorizza SpaceX a dar libero sfogo per fare ciò che ritiene opportuno nelle sue proprietà. L’intera area è sotto un enorme vincolo ambientale, posta lungo la costa del Golfo del Texas in un hotspot di biodiversità vegetale ed animale. Per questi motivi l’azienda dovrà intraprendere più di 75 azioni obbligatorie per ridurre al minimo il proprio impatto sull’area. “Dopo aver consultato il Fish and Wildlife Service degli Stati Uniti, ci sarà un avviso più anticipato sui lanci per ridurre il tempo di chiusura della State Highway 4 durante le operazioni. L’autostrada attraversa Boca Chica Beach, i Texas State Parks e il Lower Rio Grande National Wildlife Refuge “, hanno scritto oggi i funzionari della FAA in una dichiarazione inviata via e-mail.

“Le chiusure non saranno consentite in 18 festività identificate e le restrizioni nei fine settimana sono limitate a non più di cinque fine settimana all’anno, garantendo un solido accesso al rifugio e al parco durante tutto l’anno solare”, hanno aggiunto. “La FAA richiederà anche notifiche in tempo reale quando le restrizioni di accesso iniziano, terminano o vengono annullate”.

SpaceX deve adottare anche altre misure incluso consentire a un biologo di monitorare le popolazioni vegetali e animali nell’area. Inoltre dovrà informare la comunità locale sulle attività che producono rumori forti (boom sonici) e contribuire ad eliminare i detriti di lancio negli habitat sensibili. Infine dovranno anche modificare la configurazione dell’illuminazione, per ridurre l’impatto sulla fauna notturna nelle spiaggia adiacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.