SpaceX: niente autorizzazione dalla FAA

Sezione della Torre Orbitale di Lancio
Una sezione della torre di lancio orbitale di SpaceX. Credit: Tayler Gray

Il 1 Luglio 2021 doveva essere una data storica per la SpaceX, con il primo lancio orbitale della Starship. Ma ai ritardi di costruzione nello Starbase a Boca Chica, headquarter della compagnia capitanata da Elon Musk, si aggiunge anche il parere contrario dell’FAA e il mancato rilascio dell’autorizzazione per la torre di lancio orbitale della SpaceX. L’azienda non avrebbero aspettato l’okay definitivo da parte dell’Amministrazione Federale.

Attualmente, i lavori alla torre orbitale sono quasi ultimati. Le sette sezioni di cui è composta sono state assemblate, raggiungendo i 140 metri di altezza circa. Gli ultimi arrivi a Boca Chica suggeriscono però alcuni componenti ancora da montare sia alla torre stessa, che al pad di lancio.

SpaceX rischia di dover disassemblare la Torre di Lancio Orbitale

Un portavoce dell’FAA, secondo quanto riportato dalla CBN, ha dichiarato che “Senza l’autorizzazione dell’FAA la Spacex sta costruendo la torre di lancio a proprio rischio e pericolo”. Qualora l’esame ambientale dovesse avere esito negativo, l’azienda americana sarebbe costretta a dover smontare la torre. Si tratta tuttavia di un’ipotesi remota, anche se possibile.

L’agenzia aveva già svolto controlli sulla zona di Boca Chica per quanto riguarda le attività legate ai razzi Falcon 9. Ma visto che la Starship e il Super Heavy, superano abbondantemente quelle dimensioni, l’FAA aveva avvertito la SpaceX che sarebbero state necessarie ulteriori approvazioni. Ciononostante, i lavori allo Starbase sono andati avanti e la torre è stata quasi completamente assemblata. Sembrerebbe anche che la SpaceX avrebbe scritto, in una nota alla FAA, che la torre sarebbe stata utilizzata soltanto per test e montaggio, escludendo di fatto la possibilità di lancio.

Allo stato attuale, è molto improbabile che il lancio del prototipo Starship 20 e Booster 4 avvenga prima di Settembre. Nel frattempo, Booster 3 è sul pad in attesa di far ruggire per la prima volta i suoi raptor per uno static fire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *