L’asteroide 2022 NF sfiora la Terra

Una rappresentazione grafica del passaggio di 2022 NF

In questo istante, giovedì 7 Luglio 2022, un piccolo asteroide 2022 NF delle dimensioni di un autobus sta sfiorando la Terra. Il meteorite sta passando entro appena 90.000 chilometri, ovvero circa il 23 percento della distanza media tra la Terra e la Luna. E solo pochi giorni fa, nessuno sapeva che sarebbe arrivato.

2022 NF, dovrebbe passare in sicurezza di fianco al nostro pianeta, secondo i calcoli del Jet Propulsion Laboratory della NASA a Pasadena, in California. Gli astronomi hanno scoperto l’asteroide nascosto utilizzando i dati del Panoramic Survey Telescope and Rapid Response System. Pan-STARRS è un sistema di telecamere e telescopi con sede alle Hawaii con l’obiettivo principale di rilevare oggetti vicini alla Terra.

La scoperta di 2022 NF

Il 4 luglio, i ricercatori hanno identificato l’oggetto e calcolato la sua dimensione e traiettoria approssimativa. Hanno stimato che la roccia spaziale misura tra 5,5 metri e 12,5 metri sul suo lato più lungo. A causa delle sue dimensioni ridotte, 2022 NF non soddisfa i criteri della NASA per un “asteroide potenzialmente pericoloso”. Le condizioni per cui scatterebbe un allarme sono almeno 140 metri di lunghezza e un passaggio entro 7,5 milioni di km dalla Terra.

Sebbene l’asteroide 2022 NF appena rilevato navigherà bene entro la distanza minima di allarme, è troppo piccolo per essere considerato una minaccia esistenziale per la Terra. L’asteroide oggi si avvicina molto alla Terra, ma è visibile, per alcuni telescopi, da ieri. La NASA e altre agenzie spaziali monitorano da vicino migliaia oggetti spaziali come questo. Raramente rappresentano una minaccia per la Terra, ma alcuni grandi asteroidi potrebbero rivelarsi pericolosi se le loro traiettorie dovessero improvvisamente cambiare.

La traiettoria descritta dall'asteroide 2022 NF.
La traiettoria descritta dall’asteroide 2022 NF. Credit: The Virtual Telescope Project

Nel novembre 2021, la NASA ha lanciato un veicolo spaziale in grado di deviare gli asteroidi chiamato Double Asteroid Redirection Test (DART), che andrà a sbattere frontalmente contro l’asteroide Dimorphos largo 160 m nell’autunno 2022. La collisione non distruggerà l’asteroide, ma potrebbe cambiare leggermente il suo percorso orbitale. La missione aiuterà a testare la fattibilità di deviare le traiettorie degli asteroidi in rotta di collisione con il nostro pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *