Che cosa è un anno luce e a cosa corrisponde

Alba terrestre, i primi raggi di luce
Alba terrestre catturata dagli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale l’8 aprile 2015. Credit: NASA

In migliaia di anni, l’essere umano ha solo esplorato il proprio pianeta, la Terra. Nel corso del tempo per poter calcolare le distanze tra punti, ha creato come misura di riferimento universale il metro con i suoi multipli e sottomultipli. Con l’avvento del XX secolo e l’era delle esplorazioni spaziali, ci si è subito resi conto che il sistema metrico fosse troppo limitato. In unità familiari, possiamo ancora esprimere la distanza dalla Terra alla Luna o dalla Terra a Marte. Ma se proviamo a determinare quanti chilometri dista la stella più vicina dal nostro pianeta, la cifra “acquisisce” un numero inimmaginabile di cifre decimali.

Un anno luce in km

In una scala definita interstellare si utilizza come unità di misura base l’anno luce. Ma che significa ? La definizione l’ha data l’IAU (Unione Astronomica Internazionale) è: “La distanza che un fotone percorre nello spazio vuoto in assenza di campo gravitazionale o magnetico in un anno giuliano. L’anno giuliano ha una durata di 365,25 giorni, mediamente di 86 400 secondi ciascuno, pari in totale a 31 557 600 secondi. In parole più semplici è la distanza percorsa dalla radiazione elettromagnetica (luce) nel vuoto nell’intervallo di un anno terrestre. Siccome la velocità della luce (c) nel vuoto è pari 299792,458 km/s un anno corrisponde a 9.460.730.472.580,8 km. Il calcolo è il seguente:

299792,458 km/s x 31557600 s = 9.460.730.472.580,8 km

Altre unità di misura correlate sono il minuto luce o il secondo luce. Queste sottomultipli sono ottenuti considerando la distanza percorsa dalla luce in queste altre unità temporali.

L’anno luce quindi è una distanza enorme su scala umana, molti hanno difficoltà ad immaginare un numero così grande. Ma va sottolineato che non è un’unità di misura temporale, per quanto sia corretto dire che l’osservazione diretta di un corpo celeste distante un certo numero di anni luce ci mostra quel corpo celeste come era lo stesso numero di anni fa e non nel momento della sua osservazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.