Nauka: il nuovo modulo scientifico russo è pronto per la ISS

Razzo Proton-M che trasporta Nauka
Il razzo Proton-M durante il lancio del modulo scientifico Nauka. Credits: Roskosmos

La Russia ha lanciato con successo il modulo laboratorio per la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Chiamato Nauka (scienza), ha lo scopo di fornire più spazio per esperimenti scientifici e per l’equipaggio. Il razzo booster Proton-M che trasporta il modulo è decollato come previsto alle 19:58 ora locale (14:58 GMT) dal cosmodromo spaziale Baikonur, in Kazakistan. 

Il modulo da 20 tonnellate è impostato per attraccare alla Stazione Spaziale Internazionale in modalità automatica il 29 luglio. Il lancio, chiamato anche Multipurpose Laboratory Module (MLM), era stato ripetutamente approvato e rinviato a causa di numerosi problemi tecnici. Il primo lancio era previsto nel 2007, ma la Roscosmos lo rimandò di 3 anni.

Successivamente nel 2013, dopo numerosi anni di attesa arrivò la doccia fredda. Il modello era troppo obsoleto per essere lanciato. Ma a preoccupare di più gli esperti erano in primis le linee di alimentazione. Gli ingegneri riscontrarono una contaminazione di limatura di ferro nelle tubazioni che comportò la completa sostituzione dell’impianto.

Il modello di volo di Nauka.
Il modello di volo di Nauka. Credits: Roscosmos


Nel 2015 la situazione si complica ulteriormente. Addirittura si arrivò a pensare di demolire Nauka, tanti furono i problemi riscontrati negli anni e puntualmente risolti con costosi interventi. Ma sono investite ingenti somme di rubli per fare un passo indietro e la Russia ha bisogno di Nauka per dare un senso al proprio programma scientifico sull’ISS.

I prossimi step di Nauka

Prima che Nauka attracchi alla stazione, uno dei moduli russi più vecchi, il compartimento per le passeggiate spaziali Pirs, dovrà essere rimosso e demolito per liberare spazio. Gli ingegneri russi prevedono di eseguire la manovra dopo aver verificato e confermato che i sistemi di Nauka funzionino correttamente.


I membri dell’equipaggio russo a bordo della stazione, hanno già eseguito 2 EVA (passeggiate spaziali) per collegare i cavi, in ​​preparazione dell’arrivo di Nauka. Una volta che il modulo sarà collegato all’ISS, sarà necessaria una lunga serie di manovre, comprese 11 potenziali passeggiate spaziali. Questo lavoro inizierà dai primi di settembre, per preparare Nauka al pieno funzionamento.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.