James Webb: l’ottica funziona con successo

le prime immagini catturate da James Webb utili nell'allineamento degli specchi
Questa immagine mostra, al centro, la stella luminosa usata per valutare l’allineamento delle ottiche di Webb e dello strumento NirCam. Le ottiche del telescopio, comunque, sono così sensibili che le galassie e le stelle che si vedono sullo sfondo sono visibili. Credit: NASA

Dopo il completamento delle fasi critiche di allineamento dello specchio, il team del James Webb Space Telescope della NASA prevede che le prestazioni ottiche saranno in grado di superare gli obiettivi scientifici per i quali l’osservatorio è stato costruito.

Il team Webb ha completato la fase di allineamento nota come “fine phasing” (rif.). In step chiave della messa in servizio del telescopio, ogni parametro ottico è stato controllato e testato. Le prestazioni di questi strumenti hanno mostrato prestazioni pari o superiori alle aspettative. Inoltre, non si sono riscontrati problemi critici, contaminazioni misurabili o blocchi al percorso ottico. L’osservatorio è in grado di raccogliere con successo la luce da oggetti distanti e consegnarla ai suoi strumenti senza problemi.

Le prossime tappe di James Webb

Con il completamento della fase di messa in fase dell’allineamento del telescopio, il team ha ora completamente allineato l’imager principale di James Webb, la Near-Infrared Camera, agli specchi dell’osservatorio. “Abbiamo completamente allineato e focalizzato il telescopio su una stella e le prestazioni superano le specifiche. Siamo entusiasti di ciò che questo significa per la scienza”, ha affermato Ritva Keski-Kuha, vicedirettore degli elementi del telescopio ottico per Webb presso la NASA Goddard. “Ora sappiamo di aver costruito il telescopio giusto”.

Nelle prossime settimane, il team procederà attraverso i restanti passaggi di allineamento prima della preparazione finale degli strumenti scientifici. Il team allineerà ulteriormente il telescopio per includere lo spettrografo nel vicino infrarosso. In questa fase del processo, un algoritmo valuterà le prestazioni di ogni strumento e quindi calcolerà le correzioni finali necessarie per ottenere un telescopio ben allineato su tutti gli strumenti scientifici. Successivamente, inizierà la fase di allineamento finale di Webb e il team regolerà eventuali piccoli errori di posizionamento residui nei segmenti speculari.

Il team è sulla buona strada per concludere tutti gli aspetti dell’allineamento dell’elemento del telescopio ottico entro l’inizio di maggio, se non prima, prima di passare a circa due mesi di preparazione degli strumenti scientifici. Le prime immagini e dati scientifici a piena risoluzione di James Webb saranno rilasciati in estate.

Webb è il principale osservatorio di scienze spaziali del mondo. Una volta pienamente operativo, aiuterà a risolvere i misteri del nostro sistema solare. Potremo guardare oltre a mondi lontani attorno ad altre stelle, sondare le misteriose strutture e origini del nostro universo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.