SpaceX: 1,4 miliardi di dollari dalla NASA per altre 5 missioni

La navetta Crew Dragon di SpaceX che porta per la NASA gli astronauti sulla ISS
La navetta Crew Dragon di SpaceX che porta per la NASA gli astronauti sulla ISS. Credit: NASA

SpaceX allestirà altri cinque equipaggi di astronauti con le sue iconiche tute da volo bianche per la NASA. La agenzia statunitense ha appena incaricato alla azienda di Elon Musk di approntare altre cinque missioni con astronauti verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS). Riformulato un nuovo accordo da 1,4 miliardi di dollari, che modifica un accordo esistente tra le due organizzazioni.

Navetta Crew Dragon

Secondo l’accordo stipulato, la SpaceX impiegherà la navicella spaziale Crew Dragon ed i razzi Falcon 9 come vettori. “Tutto questo consente alla NASA di mantenere una capacità ininterrotta degli Stati Uniti per l’accesso umano alla stazione spaziale fino al 2030”, hanno affermato oggi i funzionari della NASA in un aggiornamento. Il patto interesserà le missioni dall’equipaggio 10 all’equipaggio 14, per un totale di circa 20 posti per veicoli spaziali. Il lancio di Crew-5 di SpaceX è previsto per l’inizio di ottobre mentre la Crew-4 è alla stazione spaziale in questo momento.

Mentre la NASA sta puntando sulla capsula Starliner di Boeing per far volare le persone nello spazio al più presto, per ora SpaceX è l’unica compagnia certificata per effettuare missioni operative con equipaggio per l’agenzia. La SpaceX ha ricevuto l’ordine dalla NASA di altri tre voli, modificando il contratto CCtCap (Commercial Crew Transportation Capabilities), che è stato assegnato per la prima volta nel 2014. 

“Il sistema di trasporto dell’equipaggio di SpaceX è l’unico certificato per soddisfare i requisiti di sicurezza della NASA per il trasporto dell’equipaggio alla stazione spaziale e per mantenere l’obbligo dell’agenzia nei confronti dei suoi partner internazionali nei tempi necessari”, affermarono i funzionari all’epoca. L’accordo CCtCap di SpaceX ora vale un totale di 4,9 miliardi di dollari, hanno affermato i funzionari della NASA nell’aggiornamento di oggi.

Le future missioni

La NASA prevede di condurre missioni di astronauti sulla ISS almeno fino al 2030. L’agenzia americana ha appena ricevuto l’approvazione dal presidente Joe Biden per estendere la sua partecipazione al complesso orbitante di altri sei anni, oltre il 2024. Il principale partner della stazione spaziale, la Russia, intende ritirarsi dalla ISS dopo il 2024 per costruire una stazione spaziale completamente gestita da Roscosmos

Tuttavia, la nuova stazione russa probabilmente non sarà pronta almeno fino al 2028, affermano gli esperti. Non si sa ancora come la NASA e gli eventuali partner rimanenti della ISS, colmerebbero le lacune operative lasciate dai russi. Serve sostituire i russi per potenziare periodicamente la stazione spaziale e per mantenerla alla giusta quota sopra la Terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.