Dennis Tito ha prenotato un viaggio per la Luna

Dennis Tito ha prenotato un viaggio verso Luna
Dennis Tito, il primo turista spaziale autofinanziato al mondo, e sua moglie Akiko posano per una foto a Starbase, la struttura di prova della nave spaziale di SpaceX a Boca Chica, in Texas. I Tito hanno prenotato i posti sul secondo volo circumlunare della Starship.

Dennis Tito, che nel 2001 è diventato il primo turista spaziale autofinanziato a volare verso la Stazione Spaziale Internazionale (ISS), ha rivelato martedì, che ha prenotato un viaggio per la Luna. I due posti, per lui e la moglie Akiko, sono sul secondo volo circumlunare di SpaceX a bordo del veicolo di lancio Starship, ancora in fase di sviluppo.

“Ci siamo guardati e l’abbiamo capito subito”, ha detto Tito della decisione sua e di Akiko di volare verso la Luna in un’intervista. L’idea è nata durante una visita nel 2021 al quartier generale di SpaceX a Hawthorne, in California, 20 anni dopo il primo volo spaziale di Tito.

Le ore di volo di Tito

La coppia hanno firmato un contratto con SpaceX proprio l’estate 2021. Come attualmente previsto, si uniranno ad altri 10 passeggeri, ancora da iscrivere, in una missione di una settimana che li porterà entro 40 km dalla superficie lunare. Il lancio è previsto entro la fine di questo decennio, a seguito di un’altra missione lunare soprannominata #dearMoon che è stato prenotata dal miliardario giapponese Yusaku Maezawa nel 2018.

Dennis Tito potrebbe stabilire un record come la persona più anziana a lanciarsi in orbita, per non parlare di un viaggio verso la Luna. Ora 82enne, è già più vecchio dell’attuale detentore del record, il defunto astronauta e senatore John Glenn, che ha volato sullo Shuttle Discovery all’età di 77 anni. “Hanno esaminato ogni possibile cosa che potesse essere problematica, e si è scoperto che non c’erano problemi”, ha detto Tito nell’intervista, riferendosi ai test fisiologici e cognitivi a cui sia lui che Akiko, 57 anni, si sono sottoposti dopo l’iscrizione al volo. “Entrambi siamo passati a pieni voti.”

Tito era una delle persone più anziane a volare nello spazio quando è decollato per la sua prima missione due decenni fa. Primo cliente orbitale della società statunitense di turismo spaziale Space Adventures, Tito ha progettato traiettorie per le missioni della NASA prima di fare fortuna come capo di una società di gestione degli investimenti. Aveva 60 anni quando si è lanciato con due cosmonauti sulla navicella spaziale russa Soyuz TM-32 il 28 aprile 2001. Due giorni dopo, hanno attraccato alla Stazione Spaziale Internazionale (ISS), dove Tito è rimasto per cinque giorni.

La Luna ed oltre

In totale, ha registrato 7 giorni, 22 ore e 4 minuti nello spazio per un costo dichiarato di $ 20 milioni. “Sono stati otto giorni di euforia”, ha detto Tito alla CNN nel 2021 (rif.)“È stato il momento più bello della mia vita, raggiungere un obiettivo di vita, e allora ho capito che niente avrebbe mai potuto batterlo”. Niente, se non il desiderio di un volo nello spazio profondo. Nel 2013 Tito ha fondato Inspiration Mars per perseguire un volo verso il Pianeta Rosso cinque anni dopo.

“Non ero realistico su cosa sarebbe davvero necessario per una missione su Marte“, ha detto Tito. “Stavo pensando a come durante l’Apollo gli Stati Uniti volessero davvero andare sulla luna da poterlo fare in un breve periodo di tempo. Stavo solo sognando ad occhi aperti, ero così lontano dalla realtà”. La Luna ora sembra molto più a portata di mano ma Tito non ha rivelato il prezzo che ha pagato per i due posti. 

Oltre a sviluppare Starship, per far volare turisti finanziati privatamente intorno alla Luna, SpaceX è anche sotto contratto con la NASA per adattare Starship come lander lunare per il primo ritorno dell’agenzia con gli astronauti sulla superficie della Luna, previsto per il 2025. A seconda di quando si volerà, la missione di Tito potrebbe anche servire come una sorta di volo di prova per le missioni lunari Artemis della NASA . “Il mio lasso di tempo personale è che siamo disposti ad aspettare finché siamo in salute. Non possiamo forzare la sequenza temporale. Accadrà quando accadrà” ha concluso Tito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *